Primo giorno di asilo per GA

Primo giorno di asilo per il mio Guido Alberto.
Sono due mesi che gli ripeto che dovrà andare a scuola, che anche lui come George e Peppa Pig avrà la sua Madame Gazzella e che avrà tanti giochi nuovi, con tanti bambini e che parleà inglese. Gli ho insegnato i numeri, one, two… e lui li ripete alla perfezione.
Ora il grande giorno è arrivato!
Stamattina l’ho svegliato dicendogli che dovevamo andare alla “Scuola per piccoli”. Lui mi ha detto: “No mamma, vai tu, io qui!”
Io ho cominciato a sudare freddo… Speravo in una reazione diversa. Gli ho preparato il latte, acceso un po’ la TV su Rai YoYo e poi gli ho detto che a scuola stavano chiamando il suo nome ma non lo trovavano…
A quel punto si è convinto, si è messo anche in posa per la foto-ricordo per la nonna e ho infilato il corredino nel suo zainetto e siamo usciti.
Lo ammetto, il tutto è stato raccattato a casa in fretta e furia.
Io non ho molto tempo, e questo lo si può immaginare.
Come tutte le mamme che lavorano è duro conciliare tutto.
Ma è anche vero che non amo organizzare niente prima e lo svolgimento del mio matrimonio lo testimonia. Mi piace vivere tutto a pieno e non sopporto l’attesa.
Quando siamo arrivati all’asilo, GA era molto incuriosito e si dispiaceva per le bambine che piangevano.
Ora non voglio fare la mamma che pensa di avere il figlio migliore del mondo, ma sicuramente è stato molto tenero e vi spiego il perché.
Andava dalle bambine che si disperavano nonostante le mamme stessero a 20 passi da loro, le accarezzava sui capelli e diceva “Vieni a casa mia, io ho tanti giochi”. Ad un bambino gli ha detto “Tu timido” perché non rispondeva alla sua domanda che era: “Come (ti) chiami?”
Insomma, il primo giorno è andato ma non canto certamente vittoria visto che l’inserimento è durato un’ora con noi genitori presenti.

Domani per la prima volta li lasceremo per 2 ore da soli.
Io lo ammetto: non tornerò a casa ma aspetterò fuori la scuola, se lo sentirò piangere non entrerò a prenderlo… Certo, se non si calma, non prometto di stare buona a sentire il suo pianto.
Sono sempre una mamma terrona…

170920142

170920143

170920144

170920145

170920146

170920147

170920148

:taglio: :chewing:  :cate1:  :bacio2:

You May Also Like