Lara sono io, ma sei anche tu…

Da quando #gliuominisonocomelelavatrici è uscito in tutte le librerie sono stata letteralmente inondata dalle vostre mail, chi più e chi meno mi ha manifestato la sua attenzione, qualche lettrice più attenta ha colto alcuni tratti autobiografici, alcune invece hanno percepito il mio intento di far rivivere in Lara alcune tra le sensazioni ed emozioni di tutte noi donne. Tra tutte le donne che mi hanno scritto ho voluto scegliere alcune parole di Laura, che mi ha portato con sé alle Maldive…

Dal momento in cui ci hai informati dell’uscita del tuo libro sono rimasta subito entusiasta della tua idea ed ero veramente curiosissima di leggere una cosa così “intima”, scritta da te.

Ho usato questo aggettivo non a caso, perché scrivere un romanzo ti mette a nudo, ti libera dalle angosce e dalle inquietudini della vita quotidiana, svela di te molto di più di quanto una qualsiasi intervista potrebbe fare.

Lo definirei sicuramente più terapeutico di una serie di sedute psicoanalitiche!

L’ho letto tutto d’un fiato, precisamente dalle Maldive dove mi trovo in questo momento.

Nonostante l’avessi comprato immediatamente dopo l’uscita ho voluto serbarlo per questo angolo di paradiso.

In Lara si percepisce molto di te, il tuo essere legata alla Campania, alla tua famiglia, ed il tuo essere genuina e schietta con tutti.

La cosa che mi è piaciuta più è il fatto che l’amicizia tra quest’ultima Michela e Cecilia è assolutamente come dovrebbe essere il legame tra le donne, privo di invidie, di gelosie e di voglia di prevaricare.

Capendo durante la lettura il temperamento di Lara ho avuto subito il sospetto che quell’incontro con Ettore non sarebbe finito nel dimenticatoio 😂.

Insomma ti ho fatto un tema per dirti che mi è piaciuto tantissimo e che devi assolutamente iniziare a scrivere un secondo “capitolo” che ci permetta di capire come si evolve la loro storia e cosa succede nella loro famiglia “allargata”.

Non avevo dubbi che, oltre ad essere un’ottima conduttrice televisiva, (lavoro che anche io sogno di fare e che dovrò provare a realizzare), sei una scrittrice di indubbio talento.

Ti auguro di cuore che il romanzo possa diventare magari un film o una serie televisiva, un Sex and the city all’italiana.

PS: aggiungo infine che la scusa dall’estetista che usa Cecilia è geniale, funziona sempre!

E voi lo avete già letto?

Vi aspetto in tutte le librerie ed online a questo link https://www.librimondadori.it/libri/gli-uomini-sono-come-le-lavatrici-caterina-balivo/

 

Indosso:

Total look by Je suis le fleures

Scarpe by Madame Cosette

 

Foto by Simone Peranio

Share This Story

CATERINA, MODA

You May Also Like