Caso Scuffet

190720141

Ci sono giorni che leggendo i giornali vorrei postare sul blog tanti miei personali commenti alle notizie. A volte sarebbero commenti di disapprovazione, di disgusto, di rabbia, di dispiacere, ultimamente anche di dolore come per le ultime che arrivano dalla striscia di Gaza o per quei 298 passeggeri partiti da Amsterdam… Poi però nella pagina dello sport, dove meno te l’aspetti, trovi soddisfazione verso una mamma e leggendolo ti dici: “Spero di essere con il mio Guido Alberto brava come lei”.
In cuor tuo speri anche che tuo figlio possa essere giudizioso a diciotto anni come questo ragazzo giovane portiere che ha rifiutato soldi, tanti, e fama allo stesso tempo per continuare gli studi nella sua città.
Io non sono stata mai convinta che i cosiddetti treni passino una volta sola.
Sono convinta che per chi ha talento e giudizio passano tante volte e la scelta di salirci o no dipende esclusivamente da noi.
Caro Scuffet, bravo… Ma soprattutto brava mamma Donatella!
Un bacio da una mamma con solo due anni di esperienza e con molta voglia di imparare e fare bene!

:palleggio: :dubbioso2: :meravigliato: :felice3:

Share This Story

LIFESTYLE

You May Also Like