Premio Candelaio per Gli uomini sono come le lavatrici! 

Qualche giorno fa sono tornata a scuola! No, tranquilli non sono la protagonista del remake di ‘Immaturi’ ma sono stata ospite del Liceo Classico-Scientifico-Linguistico ‘De Liguori’ di Acerra in provincia di Napoli, dove mi è stato consegnato il premio ‘Candelaio’. 

Un riconoscimento che in realtà è stato attribuito alla mia (anzi nostra!!) Lara, protagonista del mio romanzo ‘Gli uomini sono come le lavatrici’. Trattasi di un evento letterario promosso ed organizzato dal circolo culturale Passeportout e dagli alunni delle scuole superiori del territorio campano. 

È stato bellissimo confrontarmi con oltre 100 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 18 anni su vari temi che fanno da sfondo al mio romanzo. E così ho risposto alle varie domande e curiosità su Lara, Cecilia, Michela e tutti gli altri protagonisti de Gli uomini sono come le lavatrici. Anche loro (un po’ come tutti voi!) erano curiosi di sapere il perché del paragone tra gli uomini e le lavatrici. Così ho subito precisato che non si tratta assolutamente di un’eccezione negativa nei confronti degli uomini e che la lavatrice per Lara è un po’ come una copertina di linus, insomma la migliore amica nei momenti difficili in cui il tuo lui ti ha tradita ( a chi non è successo). 

Un po’ come una giovane zia, ho detto loro di vivere a pieno l’adolescenza senza farsi sopraffare dall’ansia di voler diventare grandi, visto che poi dovranno fare i conti con problemi decisamente diversi e più complicati e mi sono anche permessa di sentirsi sempre liberi e autonomi ma con uno spirito civico.

In attesa di tutte le loro recensioni sul romanzo (ragazzi, scrivetemi a info@caterinabalivo.com) ringrazio ancora l’associazione Passeportout per il premio ‘Candelaio 2019’. 

È già in camera mia bello, fiero e pesante! (è di ottone) 😂😘

You May Also Like