ALIOSCIA MUSSI per #CaterinaSecrets: anni 60

Ringrazio Caterina per questo salto negli anni 60.
Uno dei miei Look preferiti da sempre, che rappresenta un periodo che avrei voluto vivere lavorativamente.
Sono gli anni di Fellini, della Dolce Vita, delle grandi dive del cinema e di quelle che, inconsapevoli, avrebbero fatto la storia di quella tra le più grandiosi novità, la televisione.

Non tutti sanno che questo è un look che nasce si per abbellire ulteriormente queste donne per noi rimaste iconiche, ma ha un’origine più profonda.
Nelle sue sfumature riprende l’arte del trucco del teatro, del contouring. La televisione è un esperimento e c’è da tenere conto del bianco e nero quindi bisogna sottolineare i lineamenti, ingrandire gli occhi, delineare le labbra e saturare il colore.

Con la stylist Giovanna Manzo, ho voluto giocare con una parrucca colorata, ricollegandomi al trend di stagione che vede presenti i colori fluo ma mantenendo il fil-rouge con quello che è il prodotto, diventato ormai must da qualche anno, che vediamo presente anche quest’ estate :
signore e signori, sua maestà l’eye liner.

Il suo tratto inconfondibile, netto, pieno, allungato, quest’anno si declina in più nuance e texture. Da quelli liquidi, passando a quelli in crema per arrivare a quelli in gel, con o senza glitter per diventare protagonisti assoluti del Make up, anche come unico gesto di bellezza.
Lo troviamo in linee sovrapposte in multicolor o come in questo caso nella sua più classica ed elegante rappresentazione dove ho mantenuto volutamente un andamento crescente verso l esterno e uno spessore sostenuto per renderlo ancora più protagonista e caratterizzante.
Suo compagno fedele sono ovviamente le ciglia finte che in questo caso abbiamo applicato a nastro. Il trucco dell’occhio è completato da una palpebra mobile messa  in risalto da un ombretto chiaro leggermente perlato che volutamente vuole sottolineare la sfumatura dell’incavo che è stata pittoricamente ricreata leggermente più in alto di quella originale con un ombretto opaco nei toni naturali delle ombre.

Il tutto su una base quasi nude dove intravediamo la pelle, questo soprattutto grazie ad un uso sapiente degli illuminanti che hanno quasi sostituito il fondotinta. Il finish è matt ma luminoso grazie ad una cipria hight definition che cattura la luce e la rinfrange.
Gli zigomi risultano leggermente lucidi per la shimmer rosata applicata dopo il blush, localizzato sulle gote sottolineando così una naturale freschezza.

Unico effetto bagnato è quello delle labbra che ho precedentemente trattato con un correttore per renderle incolore ed omogenee, per contornarle poi con una matita volutamente di un tono in più rispetto al colore del gloss, per volumizzarle senza sottolineare però quello che spesso diventa un errore quando eseguita in malo modo ovvero la debordatura dalla mucosa.
Concludiamo con uno smalto per mani e piedi della stessa gradazione di colore della parrucca.

  • MUA: Alioscia Mussi
  • Nail Care: Giorgia Mussi
  • Hair: Giovanna Fanara
  • Styling: Giovanna Manzo
  • Photo: Lavinia Oldani

Una parrucca con carrè, un eye liner e un mini abito coloratissimo con paillettes ed è subito anni sessanta.
Secondo voi Caterina non sarebbe una perfetta ragazza del Piper?

Prodotti utilizzati:

  • Fondotinta Face & body
  • Correttore Lift concelear 03
  • Illuminante HD concelear 305
  • Cipria HD Powder
  • Blush HD blush 210
  • Shimmer illuminante zigomi Compact shine on 04
  • Eye liner Graphic liner + artpen Dior
  • Pigmento palpebra Star Powder 026
  • Ombretti incavo occhi M 634 M 660 Artist shadow
  • Mascara Smoky Lash 01 nero
  • Ciglia finte Lash 305
  • Matita labbra Acqua lip 06
  • Gloss Aqua Rouge 01  + nude Dior

Prodotti utilizzati: tutto “La Truccheria Make Up For Ever Bologna”

You May Also Like