BLACK AND NET: come è cambiato il little black dress

Il tubino nero è in assoluto il simbolo di eleganza, decisamente un upper class. E’ stato ideato da Coco Chanel nel 1926, la quale ideò il celebre Ford, un abito che Vogue definì come un’uniforme che ogni donna avrebbe dovuto avere.
Nel 1961 Audrey Hepburn, indossò il tubino di Givenchy nel film “Colazione da Tiffany”.

Nel 1994 Elisabeth Hurley andò alla prima di “ Quattro matrimoni ed un funerale” indossando un tubino di Versace tenuto insieme da spille da balia. Da quel momento la sua carriera decollò.

La principessa Diana, dopo la separazione da Carlo negli anni 90, decise di alleggerire il suo guardaroba e la sua immagine, così dai vestiti con strass e spalline passò a linee essenziali come il tubino, che sfoggiò in diverse occasioni.

Nel 1996 usciì la canzone “A little black dress” degli U2 che rese omaggio all’intramontabile vestito ed al suo colore, il nero.
Ed infine nel 2006 il tubino nero usato in “Colazione da Tiffany” venne venduto all’asta per 467.000 sterline.
Ma il little black dress non ha avuto una vita di lussi monotona bensì è stato modificato mile  più volte fino a diventare un capo non solo istutzionale ma anche versatile. Oggi ho scelto una versione dei giorni nostri, di Mario Dice, che tra tessuti stretch, microcristalli e rete trasparente mi fascia e mi fa sentire un po’ più sexy degli altri giorni, e voi, cosa ne dite?

You May Also Like