Caterina Balivo inaugura Detto Fatto con un look misto alieno-figlia dei fiori

Prima puntata di Detto Fatto e primo look di Caterina Balivo che di certo non passa inosservato. La conduttrice di Rai 2 abbronzata e in formissima sceglie un look decisamente discutibile. La bella brunetta ha infatti deciso di farsi notare in questa prima puntata del programma di Rai 2 e ha scelto dall’armadio quello che ha poi sfoggiato. Un look che fa pensare a una sorta di principessa aliena, se la si guarda dal tacco in su ma se la guardiamo dalla fascetta in giù potremmo pensare di esser tornati alla fase figli dei fiori. E Ciacci fa subito notare la scelta della Balivo commentando: “Ti ho seguita questa estate ma non pensavo che avresti optato per la fascetta anche in studio” e in effetti anche noi non avremmo mai pensato di vederla vestita così. Ma tant’è…E in effetti alcuni telespettatori via social si sono anche chiesti se dovesse essere lei la prima protagonista del cambia look del re dello stile, Ciacci appunto. Inguardabile è un termine troppo gentile per discutere il look che la Balivo ha scelto per aprire questa nuova stagione di Detto Fatto ma se il suo obiettivo era quello di attirare l’attenzione, bhè c’è sicuramente riuscita.

Con il gonnellino grigio mix tra alluminio e tutina dell’alieno di Avanti un altro e la camicia così fuxia da mettere in ombra lo stesso logo di Detto Fatto e la fascetta in tinta la Balivo oggi supera, e ce ne voleva, in cattivo gusto anche la Daniele ( ne abbiamo parlato già stamattina meglio non continuare a infierire). La salvano forse solo le scarpe che spesso sono il punto debole del suo look, almeno a giudicare dai commenti delle tante fan che seguono con passione il programma. Per il resto semaforo rosso per lei: non è assolutamente buona la prima, speriamo in giorni migliori.

ECCO LA FOTO DI CATERINA BALIVO IN TUTTA LA SUA BELLEZZA

BALIVO

E voi cosa ne pensate, siete d’accordo con il nostro punto di vista?

di

You May Also Like

1 comment

  1. 1
Add Comment Register



Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>