Guido Alberto e il suo primo Halloween all’asilo

Chi mi conosce lo sa, a me la festa di Halloween non dispiace, non a caso lo scorso anno a casa mia c’era tutta la produzione di Detto Fatto. Tutto documentato e raccontato nel mio articolo sul party a pagina 46 della rivista che tra l’altro è andata a ruba e il sei novembre in tutte le edicole arriverà la ristampa!
Lo scorso anno io mi sono vestita da Malefica e il mio amore Guido Alberto da scheletrino, ecco cosa postavo su Instagram giusto un anno fa.


A distanza di un anno la mia vita è un po’ cambiata, tempo di organizzare una festa non ne ho, visto che sto chiudendo l’altro programma, Il più grande pasticcere, che andrà in onda il 25 novembre in prima serata su Rai 2.
Però c’è qualcun altro in famiglia che ha ricevuto un paio di inviti e che oggi a scuola alle h 11:00 festeggerà degnamente questo party pagano più diffuso al mondo, ed è il mio piccolo GA.
Siamo andati in un negozietto vicino l’asilo a scegliere un costume adatto.
C’erano abiti da pirati (lui ama capitano Uncino e Peter Pan), poi c’era quello da gladiatore con spade grandi ed elmetti (lui continua a ripetere Forza Roma son finiti i tempi cupi, dandomi un grande dolore) e altri soliti abiti tetri di Halloween, poi ad un certo punto lui ha puntato un gilet azzurro con un cane di peluche attaccato e mi ha chiesto cosa fosse.
Io prontamente ho detto: “È il ‘dottore degli animali'”, come Dotty la dottoressa peluche (lo vedete il cartone voi? Io sì, la sera alle 19.45).
Sarà stata la mia parola magica, sarà che lui ama gli animali… insomma, è stato molto deciso e ha voluto anche provarlo e addirittura ha indossato anche la cuffia da dottore.
Ha voluto visitare tutti i peluche in casa: ha uno stetoscopio per il cuoricino, una siringa per alleviare i dolori e anche una fascia per misurare la pressione.
Tutto corredato di camice con il suo nome sul cartellino, di cuffia e mascherina per essere super professionale.
Chissà, magari un giorno sarà un bravissimo veterinario o un allevatore di cani o semplicemente un uomo buono che ama e rispetta gli animali. Fatto sta che la sua scelta mi ha intenerito e inorgoglito.
Buon Halloween a tutti e sulla rivista di questo mese di Detto Fatto trovate anche tutte le tendenze per questa festa che mia mamma tanto odia.

Share This Story

LIFESTYLE

You May Also Like

13 Comments

  1. 1

    Io halloween non l’ho mai festeggiato anche perché in quella notte si fanno tanti riti satanici in tutto il mondo. Ma aapparte la negatività di questa festa non mi piace masherarmi da quando avevo 12 anni e mi vesti da punk a carnevale. Ah tuo figlio piange più all’asilo? Facci sapere!

  2. 2

    Ciao Cate! Happy Halloween! Che tenero che è GA sei fortunata ad avere un bimbo così dolce e sensibile! Certo magari per la squadra cambierà idea…c’è sempre tempo!
    Baci da Francesca

  3. 3

    Caterina prima di tutto da romana e romanista non posso che gioire della squadra scelta dal tuo GA!Per quanto riguarda halloween concordo con tua mamma e con Luca Biagini ma ognuno e’libero di fare cio’ che gli piace :) .Un grande in bocca al lupo per tutti i tuoi progetti …continua cosi’che vai alla grande!ps.mi saluti(se vuoi)il mitico Gio’Gio’?Grazie!

  4. 4

    Halloween è una festa che faticosamente si è affermata alle nostre latitudini; tipica dei paesi anglosassoni, viene a torto bistrattata. Nella scuola dell’infanzia costituisce una buona opportunità per aiutare i bambini ad esorcizzare le paure.
    Che certe anime scellerate possano dare il peggio di sé in questa notte, è un altro discorso. Come ha rammentato Papa Francesco proprio in questi giorni (notizia appena letta su il “Messaggero”), il maligno non è un mito, una fantasia, ma una realtà. Il Santo Padre ha utilizzato un’immagine molto significativa: ha parlato del male come “padre della menzogna”. Chiedendo scusa per la digressione, voglio dire che i germi del male non si annidano in una festa che, per quanto pagana, può essere un bel momento di aggregazione per grandi e piccini; semmai il male (a prescindere dal fatto di essere o meno cattolici) si annida in altri contesti e modi di fare.

  5. 5

    Ma quanto è tenero Guido Alberto???? Troppo dolce!!!! Grazie per aver condiviso con noi queste tenetissime foto del tuo piccolo mentre visita i pelouches!! Un bacio!!!!

  6. 6

    Cara Caterina, il tuo bimbo ha fatto una scelta stupenda, dagli un bacino per me: sono una antica signora di settantun anni e, sinceramente, la festa di hallowen mi sembra truce, ma il tuo piccolo mi ha fatto tenerezza . Del resto tu, vestita da Malefica, facevi anche sorridere. Oggi in trasmissione hai detto che il 22 novembre uscirà il numero di Natale, io sono già prenotata all’edicola a vita e sono tranquilla, non vedo l’ora, dopo essermi bevuta il primo, di avere anche il secondo. Hai detto anche che non ti chiedono consigli di cuore, certo, sembri una ragazzina malgrado marito (auguri) e figlio. Non sono sicura di sbrogliarmela con questa pagina e di farti arrivare commento e tutto, col computer resto imbranata (mancano le basi), perdonami, se qualcuno arriva a leggermi, per la faccia tosta, ma forse potrebbe servirvi una mia favola illustrata, che a me sembra bellissima, costruttiva e piena d’amore? Non rispondetemi proprio se non vi interessa e non mi offenderò, si intitola L’usignola stonata. A tutti un abbraccio e grazie per lo spasso, attenta agli aggressori!

  7. 7

    Cara Caterina, sono una fan di detto fatto e anche tua.
    Questa settimana ahimè mi è dispiaciuto vedere molti tutorial dedicati alla festa di Halloween, festa che non ci appartiene, che non appartiene a noi cristiani. è consumismo e festa del maligno. Insegniamo ai bambini il bene, perché no a farli festeggiare la festa della luce o a travestirli da santi come avviene in molte parrocchie!
    Ci tenevo a dire la mia, baci.

  8. 8

    Ciao Caterina anche io come la tua mamma non amo questa festa, ma aiuto i miei cuginetti a prepararla con zucche e dolcetti. Il tuo GA e’ tenerissimo e tanto buono, del resto e’ figlio tuo :) .
    Buona serata ,un bacione grande.

  9. 9

    Bravo Guido Alberto! l’amore e il rispetto per gli altri prima lo si impara e meglio è, ma in alcuni è innato e può solo crescere col tempo. Un bacione

  10. 10

    Ieri alle 7:30 alla colazione dalla barrista preferita che ha un bambino di dieci anni circa, lei mi ha detto chiedendolo che halloween é una festa pagana dove le persone ringraziano gli spiriti dei morti e quindi questo si deve imparare ai bambini a meditare nel silenzio per arrivare ad una conclusione come ho fatto io da piccolo a 7/8 anni e chissà che non risponda il spirito grande che é Dio che parlandoci ci da forza per vivere senza magoni di nessun tipo. Ah non avrei scelto una maschera migliore di GA. É tuo figlio non ti stupire se é bravo. Vedi le anime scelgono i genitori non é un caso. Io lo so questo. Ciao Caterina e buon riposo.

  11. 11
  12. 12

    Anch’io non amo particolarmente Halloween, ma capisco che per i bambini questa festa ha il suo fascino. Approvo la scelta del tuo piccolo GA di prendere il costume da Dottore degli animali, forse perchè li amo anch’io. Indipendentemente dal lavoro che farà quando sarà grande, spero anch’io che conservi questo amore per gli animali. Un abbraccio

  13. 13

    Ciao Caterina, approfitto di questo tuo post che mi pare in tema…
    Dopo aver visto la puntata di oggi di Detto fatto, come sempre faccio quando ne ho la possibilità, non riesco a non manifestarti un po’ di dispiacere…
    Ho ascoltato, durante il tutorial di cucina, il tuo invito a consumare tutto l’anno, non solo a Pasqua, la carne di agnello e capretto. Mi domando se tu sappia a che età e secondo quali modalità questi cuccioli vengano macellati per essere portati sulle nostre tavole.
    Non voglio scatenare polemiche, nè passare per la ‘solita animalista integralista’, ma credo che nessuna tradizione gastronimica possa giustificare simili crudeltà verso esseri vulnerabili e senzienti come noi. A mio parere si dovrebbe indurre a limitare il conumo di questo tipo di carne, non incentivarlo!
    Caterina, ti seguo con simpatia e stima, e continuerò a farlo, trovo che tu porti tutti i giorni in tv e nelle nostre case una ventata di freschezza e genuinità. Sono sicura che tu sia una persona sensibile al rispetto degli animali; mi auguro che voglia ritornare, nelle prossime trasmissioni, a dire qualche parola sulle tue osservazioni di oggi.
    Lo apprezzerei molto e, sono sicura, lo apprezzerebbe anche il tuo bellissimo piccolo aspirante veterinario!
    Ti saluto con affetto.

Add Comment Register



Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>