Balivo: «Mangio sempre pasta e non ingrasso». Una ricerca dice che è vero

«lo non potrei vivere senza la pasta. L’ho sempre mangiata e la continuo a mangiare. Sono napoletana e mia mamma è una ‘pastara’ doc: sono cresciuta a spaghetti e maccheroni, ho continuato a mangiarla sempre ed ora la cucino sempre anche per i bambini. E non ho mai avuto problemi di sovrappeso». Caterina Balivo, conduttrice Rai, 36 anni e un fisico da teenager, concorda perfettamente con la ricerca, condotta dal Dipartimento di Epidemiologia dell’Irccs Neuromed di Pozzilli, secondo la quale, a differenza di quanto si tende a pensare, il consumo della pasta è associato con una diminuzione dell’indice di massa corporea.

Insomma, la pasta non è affatto nemica della linea. «Beh, io sono una sorta di prova vivente che la dieta mediterranea non fa ingrassare. Io non ci ho mai rinunciato in vita mia. Mangio pasta tutti i giorni a pranzo, condita in tutti i modi, dal pesto alla passata di pomodoro artigianale tipica delle mie parti, dalle melanzane ai frutti di mare… D’estate mi piace molto anche fredda con le verdure dell’orto o con i pomodorini. Quando siamo al mare, per i bambini la cucino anche la sera magari associata al pesce. Mentre in periodi in cui voglio stare più attenta non ne mangio più di 80 grammi e solo a pranzo. Ma per me è un vero patrimonio dell’umanità», dice la conduttrice che dal 5 settembre tornerà in onda, per condurre su Rai2 ‘Detto fatto’. Ai cultori delle diete proteiche, Caterina Balivo, manda a dire ridendo: «Al di là dell’aspetto salutare, non sapete cosa vi perdete!».

Vera paladina del primo piatto, Caterina non rinuncia nemmeno a bacchettare i suoi amici non italiani per ‘uso impropriò di pasta: «Noi italiani dovremmo farci ambasciatori della nostra cultura gastronomica ogni volta che possiamo e io non ci rinuncio. Io quando vedo un’amica inglese che mette il Ketchup sulla pasta non resisto: la fermo e le spiego che proprio non si può… È un oltraggio alla regina della tavola!».

Fonte

Share This Story

PRESS

You May Also Like

Add Comment Register



Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>