#MDW16

Da quando sono a Milano, ormai quasi 7 anni, non mi faccio scappare qualche appuntamento interessante legato alla moda al design, e così questa settimana appena passata che è stata dedicata al Salone del Mobile 2016, o se vogliamo chiamarla Design Week 2016, oltre agli eventi mondani e divertenti a cui ho preso parte ho avuto modo anche di vedere qualcosina che ha attirato la mia attenzione e perciò eccoci con alcuni tra i miei oggetti/eventi preferiti:

1. Per caso qualcuno aveva capito già lo scorso anno che io e mia sorella Sarah amiamo Maurizio Cattelan? Beh quest’anno si è superato: zero party in Piazza Affari e a tutta Design Pride Parade: prendi una Mini degli anni 50, colorala a festa e portaci a spasso un dito un pò birichino (io vado fierissima della statuetta che sono riuscita ad accaparrarmi lo scorso anno ;) )… cosa dire? Sicuramente qualcuno sa far parlare di se… e pure bene! Beh mi sta venendo proprio qualche idea per il prossimo wrapping per la mia Caterina’s Secrets…

2. …e dopo il dito voglio quel Cactus gigante a casa mia!!! Il cactus più grande del mondo. Lo hanno coltivato Paul Smith e Gufram, si chiama Psychedelic Cactus ed è una sorta di maxi candelina per i 50 anni del brand.

3. The Hospitality Gallery: la casa 100% mediterranea al mondo. Pezzi d’autore che parlano di design d’altissimo livello, profumi e colori di una macchia che è quella mediterranea. Un quadro che parla e che ti avvolge quello che si può scoprire li, dovete scoprire tutto delle collezioni che trovate on-line e che toccate con mano vi trasmetteranno un vero senso di appartenenza!

4. Il letto più grande del mondo? Allo stand C43/C45 padiglione 6, formula perfetta per raggiungere Hastens che porta il suo check bianco & blu e, soprattutto, il letto più artigianale e lussuoso del mondo, nato dopo 320 ore di lavoro manuale. Un sogno da provare… anche per chi tra voi è la famosa “principessa sul pisello” ;)

5. L’albergo più design dell’anno? Terzo hotel italiano della catena Room Mate conferma l’indole milanese nel perdere bellissimo tempo negli hotel accompagnati e accomodati tra il design griffato Urquiola. Si chiama Room Mate Giulia. Andateci per un pranzo, un drink o un soggiorno tra arredi curate da Madame Urquiola con Frederik Dewachter e Alberto Artesani, pezzi ex novo di Cassina, Glas Italia, Kartell, Moroso. Lo trovate nel cuore di Milano, a 2 passi dal Duomo in via Silvio Pellico 4.

6. Il ristorante più design dell’anno? Si chiama The Restaurant lo ha disegnato  Tom Dixon. Lo trovate alla Rotonda della Besana un menu che farà discutere. Voglio andarci e vedere gli allestimenti ma soprattutto provare questo menù innovativo seduta su dei puff (discutibilmente comodi) in marbo by Caesarstone!

P.S. Più in basso trovate invece un pò di divertimento festaiolo durante la mia partecipazione al party di Vivienne Westwood e Conde Nast + Audi

You May Also Like

Add Comment Register



Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>