Armentarola, una chicca per chi ama sciare

Chi ama la montagna e sciare prima o poi deve andare in Alta Badia all’Armentarola.
Con i suoi otto km e mezzo e un paesaggio magico è senza dubbio la pista più affascinante delle Dolomiti. Una volta raggiunta la cima vedete un panorama imperdibile che si gode a pieno dalla terrazza del rifugio Lagazuoi, già famoso in tutto il mondo per l’incredibile vista sulle vette dolomitiche.
Ormai è appuntamento fisso vedermi con la mia amica Virginia e il marito Zeno e i suoi fantastici ragazzi (ha tre maschi uno più biondo dell’altro) all’hotel Armentarola per un lunch tutti insieme.
Loro fanno vacanza lì che non è lontano dalla nostra casa a San Vigilio di Marebbe.
Mi piace rivedere gli amici sempre nello stesso posto come se il tempo non passasse mai.
Anche perchè loro o li vedo tra le Dolomiti o dovrei andare a Miami visto che vivono lì.
Chissà come sarebbe vivere al caldo tutto l’anno… Starei sempre in acqua o forse no, per paura dei pescecani.
Nel ristorante dell’hotel famosissima è la loro tartare di tonno che io puntualmente ordino ma senza cipolla e aglio… Costringendo anche gli altri a mangiarla senza, così l’alito è messo al sicuro.
In questo posto per i più piccoli c’è anche una bella sala giochi che è stata super utilizzata dal mio piccolo GA.
Giornata fantastica conclusa con una buona tisana e un appuntamento al prossimo anno, salvo qualche nostro blitz estivo in Florida.

P.S. Sono fiera del mio outfit di questa giornata perché a Natale la mia mamma mi ha portato una valigia piena di vestiti che avevo lasciato ad Aversa. Ho anche tantissime scarpe da regalare. Per tutte quelle che hanno il 41… Fatevi avanti!
Ho ritrovato questo pantalone tartan di Blumarine, un cardigan rosso di Malo e li ho abbinati ai MOU con le pietre sopra.
Il cappello invece è un regalo dalla mia amica Viola che tre anni fa lo comprò a NY.
Ricordate che il tartan ovvero lo scozzese è un trend che non passa mai di moda. Ma ci sono stagioni come questa che sono un must! Quindi tirate fuori tutti i capi scozzesi che avete nel vostro armadio!

You May Also Like

32 Comments

  1. 1

    Evidentemente c’e’ qualcosa che non va in quel mondo! Un minuto prima di entrare sul blog della Balivo ho visitato il profilo Facebook della amica di una mia amica. Qualla ragazza e’ una filologa giapponica e assiriologa (sa leggere la scrittura cuneiforme!). Se la scrittura cuneiforme e il giapponese non bastessero parla anche polacco, inglese, tedesco e fransece. Lavora all’universita e fa le traduzioni, ma nonostante questo vive in un triste palazzone grigio e non sa da dove prendere i fondi per comprare i libri che le servono per gli studi??? Delle vacance negli albegi di lusso nei Dolomiti e le case a Miami puo’ solamente sognare!

  2. 2
  3. 3

    Ma quanto bella sei versione montagna?
    Il posto hai ragione è fantastico…però preferisco il caldo…chiedevi come si sta sempre al caldo: benissimo!!! Unica scarpa utilizzabile è la flip flop, calze non se ne parla affatto quindi, vestiti ridotti al minimo…altro che magline maglioni lana tutto da dimenticare….ti alzi la mattina e non devi più di tanto pensare a cosa metterti…il costume da bagno è il capo più gettonato. Il sole tutti i giorni ti fa star bene! Io in Italia non ci torno più! Arabia for ever.
    Un bacio
    Ale
    p.s. tu e tuo marito siete una coppia fantastica

  4. 4

    Ciao Caterina !!!
    Ti seguo tutti i pomeriggi con “Detto fatto” e devo farti i complimenti per il programma perchè è veramente carino, divertente ma soprattutto utile con tutti quei tutorial :) Ciò che mi piace in particolar modo sono i tuoi look, sempre perfetti sia a “Detto fatto” che ad “Il più grande pasticcere”!!! Continuate così che andate alla grande :D
    P.S. Ebbene sì, anche io sono fra le “fortunate” che portano il 41 e che trovano piuttosto difficilmente scarpe femminili ed eleganti, quindi mi faccio avanti per la proposta che hai fatto su questo post :P
    Un bacione
    Alice

  5. 5

    Ciao Caterina,una mia amica 18 enne porta il 41e nn se la passano bene in famiglia. Fammi sapere se puoi regalargli delle scarpe. Povera ha le unghie tutte deformi perché ha usato scarpe più strette!!

  6. 6
  7. 7

    A una persona talmente ineducata, che per aggiunta non sa neanche costruire una frase, come lei non dovrei neanche rispondere. Comunque non e’ tanto invidia quanto ingiustizia che porta L’Europa sull’orlo del prezipicio. Perche’ ricche e premiate dovrebbero essere le studiose con le capacita’ straordinarie e non le presentatrici dei programmi per le disoccupate che come Balivo dimostrano a ogni passo la sua scarsa istruzione generale.

  8. 8

    @Weronika (o Veronica?):
    Ad ogni modo lei non può entrare sul blog di una persona che lavora in televisione e sparare sentenze. Il mercato del lavoro funziona così: ci sono settori più remunerativi di altri, senza che ciò tolga nulla a chi ha studiato 1000 lingue (di cui 900 forse inutili ai fini di una collocazione sul mercato?). Non sempre la nostra preparazione culturale si traduce in uno sbocco lavorativo, è la legge della domanda e dell’offerta. Alcune passioni possono essere coltivate nel tempo libero, mentre per campare ci si può adattare a fare altro, trasferirsi all’estero, e così via.
    Ho una laurea con 110 e lode ma non sto qui a sbandierarla.
    La sua amica mi ricorda tanto una mia conoscente con 5 lauree e zero esperienza lavorativa….Non sarà che contano anche intraprendenza, comunicatività, sapersi presentare e vendere, essere pronti ad accettare offerte inizialmente lontane dalle nostre ambizioni, capire quali sono i ruoli richiesti dalle aziende, sapersi adattare, non piangersi addosso, ecc ecc?
    Comunque sia, Caterina Balivo non toglie nulla alla sua amica, la quale è sempre libera di presentarsi per un provino in RAI se ritiene di averne le qualità.

  9. 9

    Weronica si vergogni, Caterina è super meritevole di occupare il posto che ha, ce ne fossero di persone come lei…lavora quando gli altri super pagati delle tv private se la spassano in vacanza….e come lavora!!!!! Mai falsa e costruita come i sopra citati!!!
    …ma poi che ci frega di Weronica???
    A noi ci frega di Caterina!!!!
    CATE SEI LA MIGLIORE E TUTTI LO SANNO E TUTTI TI VOGLIONO COME SEI
    Ale

  10. 10

    Ma insomma quanta cattiveria ed invidia!!! Caterina non sta rubando a nessuno! È una Donna che lavora e sicuramente anche lei farà dei sacrifici,e poi non dimentichiamoci che è solo merito suo ad avere il posto che ha,proprio per la sua bravura e tenacia!!!
    Brava Cate sei la mia preferita!!

  11. 11

    Ciao Caterina,
    Mi chiamo Erica ed ho 19 anni, e anche io sono originaria di Napoli (Pozzuoli) ma vivo a modena. Non lavorando ancora seguo sempre detto fatto e amo i tuoi tutorial ma sopratutto come ti vesti! Hai uno stile stupendo:D amo la moda anche io porto il 41 di scarpe ed é difficile trovarne di belle in giro, sopratutto a prezzi moderati! Ma tu tra Napoli e Milano immagino che ne troverai di stupendeeeee! Un bacione buona serata

  12. 12

    Buongiorno Caterina,

    Le foto pubblicate sono bellissime. Anche grazie a te sto conoscendo delle località incantevoli che meritano certamente di essere visitate.
    Adoro anch’io le rimpatriate con le “vecchie” (non anagraficamente parlando) amiche.
    E’ altrettanto lodevole la tua iniziativa di voler regalare delle scarpe a chi magari non può permettersele (come ad esempio l’amica di Marianna che ha scritto sopra).
    Un abbraccio a te e alla tua bellissima famigliola

  13. 13

    Giulia, evidentemente non hai capito quello che ho scritto sopra. La persona di cui ho scitto non e’ una che non lavora!!! Lei lavora ed eccome! Lavora all’universita dove tiene lezioni di assiriologia per gli studenti e come il secondo lavoro fa le traduzioni dal giapponese! Ovviamente oltre questo pubblica gli articoli e i libri e partecipa nei diversi convegni – per la partecipazione nei quali deve pagare in parte da tasca propria. Allora non insinuare che si tratti di una persona con “zero esperienza lavorativa” senza “intraprendenza” senza “comunicativita'” ecc… Hai scritto anche un’altra cosa molto ingiusta e stupida che la persona di cui ho scritto si possa presentare per un provino nella TV ???!!!??? Ma non tutti vogliamo ne possiamo lavorare in TV!!! sopratutto che la TV (quella italiana in particolare!) offre lo spazio quasi esclusivamente per i programmi che invece di alzare il livello intelettuale del paese lo abbassa! Balivo gioisce quando sono piu’ persone a guardare il suo programma. Non capite che piu’ persone lo guardano, questo significa che ci siano piu’ donne disoccupate a casa? Questo e’ il problema piu’ profondo che, come noto in Italia troppe perone non capiscono. Non puo’ essere cosi che l’unica aspirazine delle giovane donne e’ entrere a lavorare nella TV sopratuto che quello comporta (vedi caso Balivo) necessita di interrompere gli studi. Provate ad analizzare i curricula della presentatrici italiane – quasi tutte (Balivo compresa) cominciavano come le ragazze che facevano il fondo, Per falro durante i famosi provini (che Tu proponi per la giovane studiosa di cui ho scritto) dovevano dimostrare di saper sgambettare in minigonne! A nessuno iporta se parli Inglese e le altre lingue! E’ assurdo che se vuoi entrare a far parte di quel mondo, le tue chance crescono se ha frequentato la scuola di danza o eri la cubista invece di studiare! Non parliamo poi dei casi degenerati, per esempio come Elisabetta Gregoraci ha ricevuto il lavoro in un programma grazie alle effusioni con un certo Salvatore Sottile. In altri casi possiamo solo sospettare come funziona entrare nella TV, ma almeno in quello grazie alle intercettazioni e le interrogazioni ci sono le prove inconfutibili.
    Non solo le presentatrici della TV hanno il diritto per il buon guadagno! Anche le studiose! Voi veramente non vi rendete conto cosa state facendo con il vosto una volta splendido paese! Sapaete per esempio che L’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro di Roma negli ultimi anni per la mancanza dei fondi non ha aperto i corsi per i nuovi studenti, ne assunto nessun nuovo docente??? Sapete cosa significa questo? Che si interrompera’ il filo maestro-studente. Quando quelli vecchi andranno fra poco in pensione, i nuovi non sapranno piu’ come si fa certe cose, perche’ pur volendo non gli e’ stata data la possibilita di aprenderlo visto che non ci sono stati i corsi!

  14. 14

    Weronika questo blog non credo sia stato creato x discutere dei mali dell’ Italia, e Caterina non va usata come capro espiatorio. Per farti spero chiudere l’ argomento sono testimone in prima persona dell’ ignoranza totale della gente in generale e dei super blasonati in particolare ( ed io sono Dottore in Chimica): lavoravo x una società italiana distrutta dalle super menti che la gestivano…distrutta recentemente, quindi non pensiamo che sia solo colpa della crisi, la colpa è dei dirigenti che si credono superuomini e non sono preparati a reggere la pressione globale. Gli italiani prima cambiano la testa e poi forse qualcosa cambierà. Caterina nel suo piccolo dimostra che di fronte ad una situazione attuale così depressa serve essere camaleonti ed adattarsi alle esigenze del pubblico e del momento contingente…lei si che usa la testa…non c’ e’ laurea che tiene…sai quanti laureati conosco a cui non affiderei manco il cane????
    Ale

  15. 15

    Sì, Caterina , Armentarola è proprio uno splendido pezzetto d’Italia e dell’ Alta Badìa, dalle foto di luoghi innevati ci arriva il tuo scanzonato sorriso che a me mette buonumore, ed è quanto dire, se pensi che , poi, la funzione di un personaggio pubblico che lavora in tv è di trasmettere allegria e competenza, scioltezza e una certa dimestichezza del mezzo televisivo. Elementi che possiedi dopo anni di esperienza in tale sede. Ritornando alle foto, sono solari, i tuoi bei pantaloni scozzesi e il golf rossiccio si adattano alla giornata tra le cime delle Dolomiti. Per me che vivo sul mare, in una Calabria dal sole e dal tepore perenne, la montagna e la neve sono paesaggi insoliti, li conosco poco, ma belli comunque. Solitamente, mangi cibi tipici del luogo, tenendo conto del freddo e della bontà gastronomica di quei luoghi? Chissà quanti strudel deliziosi e quello speck che solo lì hanno un sapore unico… Ciao

  16. 16

    Alessandra, purtroppo non posso essere d’accordo con Te. Caterina ha dimostrato troppe volte che la cultura generale le manca e che non e’ cosi innocuo essere ignoranti. Se lo fosse, lo lascierei perdere, ma non lo e’! Sicuramente edesso non riusciro’ presentare l’elenco completo delle situazioni che lo dimostrano, ma provero’ a darne almeno qualche esempio.
    Qualche mese fa su una delle foto del suo appartameno si vedeva bene un strano ramo, che temo sia Heracleum Mantegazzianum – una pianta pericolosissima, tra l’atro fortemente cancerogena. Quando le ho scritto le mie preoccupazzioni non ha minimamente reagito! Da una presentatrice del programma dei consigli si potrebbe aspettare il meglio…
    Quel caso lo ritengo veramente grave, ma ci sono tanti altri… Sia quelli che dimostrano la sua scarsa cultura generale sia (purtroppo lo devo dire) ,,, le bugie! Caterina diverse volte ha detto le cose, che sono confutabili, anche solo analizzando il suo blog. Chi e’ attento, chi ha buona memoria e sa analizzare con la testa propria sa che qualcosa non va. O lei dice la verita’ una volta, o l’altra… Alcune cose semplicemente non sono da concordare – mi dispiace :(
    Io da una presentatrice di quel tipo del programma vorrei aspettarmi la veridicita’ che purtroppo non trovo in lei :(

  17. 17
  18. 18
  19. 19

    Care avvocatesse della Balivo,
    Ho dato la sbirciata su Facebook di Caterina e subito ho trovato la nuova incongruenza e anche il segno della sua irresponsabilita. Balivo scrive che il suo figlio malato per influenza prende l’antibiotico. Ma l’influenza essendo la malattia virale non si cura con l’antibiotico! L’antibiotico serve per le malattie causate dalle batterie. Ma, va bene – qui decide il medico – volevo solo dire che per l’influezna l’antibiotico non funzionera’. Allora ho il bambino lo prendera anche se non serve e guarira lo stesso solo con le sue forze immunitarie o non e’ l’influenza ma qualche malattia batterica e allora l’antibiotico fara il suo dovere.
    Quello che mi preoccupa di piu’ e’ la irresponsabilita della Balivo!!! Il bimbo tossiva e non dormiva (!) gia prima della fine dellla settimana. Anche lei scrive che non dormono da 4 notti ! Ma nonostante questo l’ha portato tra gli altri bambini in montagna! Povero bambino ad avere i genitori tanto irresponsabili!

  20. 20

    Ciao Caterina…..volevo complimentarti per la bella persona che sei nell’essere generosa e molto umile. Ti seguo dalla prima edizione di Detto Fatto alcune volte quando potevo anche nel programma pomeridiano che presenta (quando ero libera da lavoro)….anch’io ho il piede grande come il tuo essendo anche alta 175 cm…infatti sarei tanto contenta se mi cederesti un paio……ti saluto con affetto un abbraccio forte anche al piccolo GA…….Rosa

  21. 21

    Balivo,
    Vedo che nonostante la malattia del tuo Figlio ha tanto tempo per cancellare i post scomodi sul tuo Instagram…. Chi ha la coscienza pulita non sente bisogno di farlo!

  22. 22
  23. 23

    Weronika hai rotto…levati elegantemente e cuciti la bocca se non vuoi scadere nel ridicolo.
    Cate prova la propoli x la gola di GA, funziona, è naturale, non è buonissima ma la puoi mischiare al miele…ovviamente previo consenso del tuo pediatra….funziona anche come prevenzione nei mesi freddi.
    Bacio a te ed al tuo piccolo.
    Ale

  24. 24

    Ma vi pare normale che a caterina diano circa 300 mila euro l’anno per condurre una trasmissione fatta “da altri” ?
    E poi i ns ricercatori vanno all ‘estero e la rai , azienda statale , stressa con il suo canone..povera italia !!!

  25. 25

    Quante inutili polemiche,che cavolo!!! Una brava ragazza che di mestiere fà la presentatrice tv non può scrivere due righe che giù fiumi di polemiche…naaa!!! Se una persona non vi piace nessuno vi dice si seguire i suoi social,nè tantomeno le sue trasmissioni!
    Caterina è una ragazza in gamba,sveglia,che si è fatta strada da sola…si vede la sua genuinità! Poi,non credo non si renda conto di essere una privilegiata,fortunata nel lavoro,benestante…ecco,in questo devo farti un piccolo appunto Cate: purtroppo coi tempi che corrono,succederà eccome che qualche amante della montagna non si possa mai permettere di vedere posti come quelli in cui vai tu! Io Armentarola non sò neanche dove è,e non so dirti se mi piace o no la montagna perchè non si sono mai stata !E credo che ne siano tante persone come me,purtroppo,che i w.end se li devono fare a casa (ma sono contente lo stesso).Servono i soldi per muoversi!!!!
    Ma che dire,tu che puoi fai bene ad andarci! Senza invidia di nessuno! ;-)

  26. 26

    Balivo, quello che hai fatto sul tuo Instagram e’ una cosa gravissima. Il mio post e’ scomparso – l’hai cancellato? Se questo non bastasse mi hai insultato, ma poco dopo anche questa tua risposta da maleducata e’ scomparsa. Se mi vuoi insultare, lascia almeno quello che ho scritto io, cosi la gente puo’ analizzare tutto e capire chi ha ragione. E smetti dire in interviste che non blocchi mai nessuno! Perche’ dire queste bugie se la verita’ e’ quella che sia blocchi sia cancelli i post scomodi.

  27. 27
  28. 28

    Bellissimo paesaggio! Mi piacciono un sacco i pantaloni! Anche io ho il 41 e pensa che non sono neanche molto alta, meno di 1.60m.. :( mi piacerebbero un sacco le tue scarpe. Sarebbe bello un tutorial dove spiegano il tuo trucco: ombretto, lucidalabbra etc! un abbraccio <3

  29. 29

    Ciao Caterina! Ti seguo spesso (soprattutto la mattina! a proposito.. ma perchè non fanno la puntata del giorno prima ?) devo dire che sei un’ispirazione per me! Semplice,spontanea e adoro i tuoi outfit! :)
    Non ascoltare le critiche cattive di chi è solo capace di sparare sentenze senza guardare oltre le apparenze… continua cosi!

    Ps. anche io ho il 41 di piede.. a volte pure il 42! Son problemi eh! Scherzo!
    Un bacione!

    Elena

  30. 30

    Ciao Caterina,
    Sono Federica, ho 22 anni e sono una studentessa e sono di Milano, seguo sempre Detto fatto e ti faccio i miei complimenti perché è un programma veramente fantastico, interessante e ricco di tutorial buoni e super utili

  31. 31
  32. 32

    Ciao Caterina, ti seguo giornalmente a DettoFatto e ormai mi sembra inutile e riduttivo dire che sei bravissima.
    Anche io, come te, porto il 41 e le scarpe sono la mia passione. Attendo qualche regalino :)

Add Comment Register



Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>