A lezione di social media da Filippa Lagerbäck e Caterina Balivo

d4131d80-7ba4-4f8e-977b-ddec1db90b41[1]

Come raccontare al meglio una serata sui social media? L’abbiamo chiesto a due online influencer molto speciali: Filippa Lagerbäck e Caterina Balivo, che abbiamo incontrato all’opening della boutique di Falconeri in via Montenapoleone a Milano

Milano. 6 maggio. Ore: 18.30. Al civico 28 di Montenapoleone (la via meneghina dello shopping di lusso) c’è la fila. Giornalisti e blogger, it-girl, socialite e celebs si accodano all’ingresso della nuovissima boutique di Falconeri. All’interno, l’atmosfera è quella di un party super glam: tra gli invitati spiccano ospiti d’eccezione, come Stefano Accorsi e Kasia Smutniak, che brindano, chiacchierano e concedono selfie ai fan; alla console c’è Graziano della Nebbia, il dj più amato dalla fashion industry. Gli ingredienti perché un evento così si riveli un vero successo ci sono tutti. Ma come renderlo altrettanto brioso online? L’abbiamo chiesto a due web influencer, anche loro guest star della serata: Filippa Lagerbäck e Caterina Balivo.
Quali sono le tre regole fondamentali per raccontare un evento sui social media?
FILIPPA: «Uno, privilegiare la spontaneità rispetto alle pose. Due, sfruttare il più possibile la luce naturale. Tre, vivere bene la serata: se ti diverti i tuoi post saranno più divertenti».
CATERINA: «Creare l’attesa; coinvolgere i followers facendo scegliere a loro l’abito che indosserai; arrivare puntuali».
L’errore, invece, da evitare?
CATERINA: «Sbagliare look. Già ti massacrano quando stai bene!».
FILIPPA: «Farsi ritrarre in primo piano dopo aver bevuto tre drink».
Come realizzare il selfie perfetto?
CATERINA: «Scegli il profilo migliore, fotografati sempre dall’alto e di tre quarti; e fai attenzione a cosa c’è sullo sfondo».
Intendi: bando agli autoscatti in bagno?
CATERINA: «Se proprio vuoi farti un selfie alla toilette, assicurati per lo meno che l’inclinazione del lavandino sia giusta».
L’hashtag di questa serata è: #FalconeriMontenapoleone. Quale altro inserireste per avere subito una pioggia di like?
CATERINA: «#sempreconilsorriso: è il mio marchio di fabbrica».
Nella scelta di cosa fotografare, meglio concentrarsi sugli invitati vip o sull’atmosfera?
FILIPPA: «Io eviterei di ritrarre troppe persone: non a tutti fa piacere comparire. Preferisco focalizzarmi sull’atmosfera, filtrandola attraverso i miei occhi. Non descrivo la serata, racconto la mia serata».
Il contrario di quello che, di solito, fanno i giornalisti: un reporter deve, per quanto possibile, diventare trasparente e descrivere la realtà in maniera oggettiva.
FILIPPA: «Infatti per noi web influencer sarebbe stupido mettersi in competizione con i giornalisti. Meglio cercare un nostro punto di vista originale. Per esempio, so che stasera la gente vorrà sapere che cosa indosso, se mi sono divertita con il mio compagno (Daniele Bossari, ndr) e quali sono i capi che preferisco tra quelli presenti in boutique».
A proposito, quali sono?
FILIPPA: «La maglietta a righe che ho su: sta bene sia con un paio di jeans a vita alta sia con una gonna di un colore acceso come questa».
CATERINA: «Anche a me piace molto, ma posso essere un po’ egocentrica? Preferisco il mio abito. In lurex e maglina può essere abbinato, come ho fatto io ora, con tacchi e pochette di design, oppure con maxi borsa, panama e tante collane, per un aperitivo in spiaggia».
Il social network a cui siete addicted?
FILIPPA e CATERINA: «Instagram».
Il filtro più usato?
CATERINA: «Lo-fi».
Per avere più follower, meglio puntare sulla qualità o sulla quantità degli scatti?
FILIPPA: «Il mio consiglio è: invece che scervellarsi sul perché oggi hai un follower in più o in meno rispetto a ieri, vivi la tua vita! Devi avere una vita per poterla raccontare».
Un profilo Instagram da seguire?
FILIPPA: «Tre: quello della mia amica Elena Braghieri, della it-girl Candela Novembre e quello della mia mamma».
CATERINA: «Senza dubbio, quello di Glamour».
Alla parola “glamour” voi associate subito la parola…
FILIPPA: «Semplicità».
CATERINA: «Spontaneità. Sii come sei! Non fingere, che poi magari sbagli».

Con Nina Verdelli
TAGS: , , , , , , ,

You May Also Like

1 comment

  1. 1

    Carissima Caterina! Sono impressionato dalle tue parole alle mamme del mondo. E queste parole sono meravigliosamente incorniciate. La bella immagine di te da Instagram splende il colore e la vivacità del maggio – son affascinato.

    Tanti saluti di cuore da
    Rudi da Berlino

Add Comment Register



Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>