Arriva il reality “Monte Bianco”. Moro: “La montagna è anche divertimento”

L’alpinista Simone Moro e Caterina Balivo condurranno «Monte Bianco» su Rai 2

Dal 9 novembre su Rai 2. L’alpinista spiega perché ha accettato di partecipare allo show con Caterina Balivo

Un Grande Fratello a quattromila metri, protagonisti sette vip accoppiati ad altrettante guide alpine valdostane. Sette cordate alla conquista del Tetto d’Europa: si chiama «Monte Bianco – Sfida verticale» il primo «celebrity adventure show» ad alta quota che andrà in onda da lunedì 9 novembre in prima serata su Rai 2. Un gigantesco set in verticale con la maestosa scenografia del Bianco a fare da cornice naturale.

Dopo i sopravvissuti sull’isola, le stelle ballerine e gli avventurieri pechinesi on the road, ecco servito il primo reality montanaro, co-prodotto da Magnolia e condotto da Caterina Balivo e da Simone Moro, volto noto dell’alpinismo, con un curriculum lungo così sugli Ottomila di tutto il globo, soprattutto in Himalaya. «È stato difficile decidere se far parte di questa avventura – ha detto alla presentazione del programma lo scalatore bergamasco, che è anche guida alpina e pilota di elicottero –. Avevo il timore che un reality potesse in qualche modo dissacrare se non addirittura ridicolizzare la montagna. Poi però sono stato rassicurato dalla produzione sul fatto che non sarebbe stata la montagna ad adattarsi alla tv ma il contrario, e così ho accettato».

Quest’estate durante le riprese erano divampate le polemiche – non ancora sopite – circa l’opportunità di un reality show, per di più competitivo, in altura. La montagna non è un terreno di gara: va tutelata e rispettata, non banalizzata, hanno obiettato alcuni ambienti del Club Alpino Italiano, Mountain Wilderness, alpinisti celebri come Reinhold Messner ed Hervé Barmasse. «Certo, non è un corso di roccia, si tratta pur sempre di un adventure game, di fiction, e come tale va preso», ha ribattuto la produzione.

Per difendere il programma dalle critiche è sceso in campo persino il direttore di Rai 2, Angelo Teodoli: «L’abbiamo girato con tutti i crismi di sicurezza e nessun impatto sull’ambiente», ha puntualizzato. «E poi puntata dopo puntata si insegnano anche la cultura della montagna, la sicurezza, il rispetto dell’ambiente e i primi rudimenti dell’arrampicata – ha aggiunto Simone Moro –. Soprattutto il fatto la montagna è anche divertimento, non solo sofferenza».

Tutto fa audience. A contendersi la vittoria in una disfida all’ultimo tiro di corda saranno Arisa, Gianluca Zambrotta, Jane Alexander, Enzo Salvi, Stefano Maniscalco, Dayane Mello e il giornalista Filippo Facci. Ciascun vip accompagnato da una guida alpina a formare una cordata. Due mondi lontani che più lontani non si può, quello delle celebrità e delle guide. Tra vita al campo base, lezioni di alpinismo e le difficoltà tipiche dell’alta quota, durante ogni puntata le sette coppie dovranno affrontare tre prove, con classifica finale. Ogni settimana verrà eliminata una cordata. Le ultime due rimaste in gioco si sfideranno nella prova finale: l’ascesa sulla vetta di sua maestà il Monte Bianco.

Fonte

Share This Story

PRESS

You May Also Like

2 Comments

  1. 1

    Dopo tutti i post estivi di Caterina, non vedo l’ora che inizi. Uno la curiosità di come se la caveranno i ragazzi,poi la splendida montagna e in più un po di voglia di provarci ad arrampicare come stambecchi,io amo la montagna e faccio passeggiate,ma purtroppo,non mi sono mai arrampicata. Grazie sarà sicuramente belllissssssssiiiiiiimmmmoooooo

  2. 2
Add Comment Register



Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>